Questo sito contribuisce alla audience di

Sabbatucci, Dàrio

storico delle religioni italiano (Piaggia di Sellano, Perugia, 1923). Esponente della “scuola romana”, allievo di Raffaele Pettazzoni e assistente di Angelo Brelich, cui è succeduto nella cattedra di Storia delle religioni all'Università di Roma La Sapienza. Ha sviluppato numerose indagini comparative su problemi come divinazione, misticismo, politeismo, cosmologia, e ha parimenti indagato sui grandi temi della storia delle religioni, offrendo un contributo originale alla comprensione critica delle radici culturali delle moderne società occidentali. Da ricordare, tra le sue numerose pubblicazioni: Saggio sul misticismo greco (1965), Lo stato come conquista culturale (1975), Il mito, il rito e la storia (1978), Sui protagonisti dei miti (1981), La religione di Roma antica (1988), Divinazione e cosmologia (1989), La prospettiva storico-religiosa (1990), Politeismo (1998). Nel 2001 è uscito il volume Giolo, destino d'eremita, in cui Sabbatucci, attraverso la rilettura della vita di un eremita del sec. XIII, dà corpo a un brillante ed erudito saggio sulla società odierna e passata.