Questo sito contribuisce alla audience di

Saborèi

sm. pl. [dall'aramaico sābōrā', esplicatore]. Nome dato ai rabbini delle accademie talmudiche babilonesi, che succedettero agli Amorei, nel periodo che va dalla fine del sec. V al 540 d. C. La loro attività si esplicò essenzialmente nella fissazione definitiva del testo talmudico e nella sua divisione in trattati e capitoli.

Media


Non sono presenti media correlati