Questo sito contribuisce alla audience di

Sacks, Oliver

neuropsichiatra e scrittore inglese (Londra 1933-New York 2015). Dopo gli studi di neurofisiologia, si trasferì a New York, dove insegnò e lavorò presso l'Albert Einstein College of Medicine. E proprio i casi dei suoi pazienti con malattie neurologiche sono il tema centrale dei libri di Sacks, considerato uno dei migliori scrittori scientifici nel mondo. Il libro che lo ha fatto conoscere è stato L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello (1986), cui hanno fatto seguito Vedere voci (1990), Su una gamba sola (1991), Emicrania (1992) e Zio Tungsteno (2002). Più complessa la storia di Risvegli, che ha per protagonisti i malati colpiti da encefalite letargica risvegliatisi grazie a un farmaco per il morbo di Parkinson. Dal libro, la cui prima stesura risale al 1973, ma che è stato successivamente ampliato con l'aggiunta di sette appendici, sono state tratte sia una versione per il teatro, curata da H. Pinter, sia una cinematografica con R. De Niro. Sul problema dell'autismo è invece centrato Un antropologo su Marte (1995) e su quello del daltonismoL’isola dei senza colore (1997). In seguito ha pubblicato Zio Tungsteno (2002), Diario di Oaxaca (2004), Musicophilia: Racconti di musica e del cervello (2007), L'occhio della mente (2010), Allucinazioni (2012) e In movimento (2015).

Media


Non sono presenti media correlati