Questo sito contribuisce alla audience di

Sajó, Sándor

poeta ungherese (Ipolyság 1868-Budapest 1933). Fu portavoce dell'irredentismo transilvano. Compiuti gli studi universitari a Budapest, insegnò in vari istituti medi. Fu presidente della Federazione nazionale degli scrittori e nel 1917 fu eletto membro della Società letteraria Kisfaludy. Pubblicò i volumi Con cuore giovane (1898), Strada facendo (1904), Violoncello (1910), Da ieri a oggi (1920), Versi magiari (1922), A suon di musica (1925), A lume di candela (1930), Poesie scelte (1931).

Collegamenti