Questo sito contribuisce alla audience di

Salla, Irja

pseudonimo della scrittrice finlandese Taru Birgitta Tiara Sallinen (Sortavala 1912-1966). Dopo gli studi artistici fece un viaggio in Germania, che descrisse in due opere in parte sconvolgenti, Amore sulle rovine (1944) e In mezzo alla distruzione (1947). La scrittrice è più nota comunque per le sue descrizioni di giovani donne, studiate con sicura psicologia: Lisa-Beata (1940) e Sonnambula (1943). Il padre (il pittore Tyko Sallinen) è stato l'oggetto di un memoriale, Il papà ed io (1957). Tra le altre opere si ricordano i romanzi Due strade (1939) e Il giorno del destino (1942).

Media


Non sono presenti media correlati