Questo sito contribuisce alla audience di

San Bartolomèo al Mare

comune in provincia di Imperia (10 km), 26 m s.m., 10,96 km², 2964 ab. (sambartolomesi), patrono: san Bartolomeo (24 agosto).

Centro balneare posto presso la foce del torrente Cervo. Appartenne ai marchesi di Clavesana e passò sotto il diretto dominio di Genova solo nella seconda metà del sec. XIV. Fino al 1968 si chiamò San Bartolomeo del Cervo.§ Il caotico sviluppo edilizio del sec. XX non ha compromesso i due nuclei medievali. Il primo, “la Rovere”, si estende ai piedi del santuario tardomedievale della Madonna della Rovere, rimaneggiato nei sec. XVI e XVII: la facciata neoclassica (1860) include un portale del 1553 sormontato da un rilievo coevo raffigurante l'Annunciazione; l'interno custodisce un crocifisso ligneo (sec. XV), una tavoletta della Madonna con Bambino (sec. XVI) e pannelli provenienti da un polittico con l'Annunciazione (sec. XVI). L'altro nucleo si riunisce attorno alla parrocchiale di San Bartolomeo (sec. XIII, rimaneggiata più volte) che conserva un polittico del 1562 (San Bartolomeo e santi).§ L'economia si basa sul turismo, che si avvale di un'ottima attrezzatura ricettiva. L'agricoltura (oliveti) e la floricoltura completano il quadro economico.

Media


Non sono presenti media correlati