Questo sito contribuisce alla audience di

San Cesàrio di Lécce

comune in provincia di Lecce (6 km), 42 m s.m., 7,89 km², 7357 ab. (sancesariani o sancesaresi), patrono: san Cesario (quarta domenica di luglio).

Centro del Salentocentrale, nel conglomerato suburbano di Lecce. Già abitato in età romana, si sviluppò soprattutto nel Quattrocento ed ebbe numerosi feudatari, tra cui i Guarini e i Marulli. § Il Palazzo Ducale, sede municipale, ha facciata barocca (1626) ornata da statue, mentre la chiesa di Santa Maria delle Grazie (riedificata nel 1847) ha un bel soffitto a cassettoni e pavimento musivo. La chiesa più antica è quella di San Giovanni Evangelista (sec. XIV), in stile romanico pugliese, che custodisce affreschi bizantineggianti. § L'industria, attiva nei settori alimentare e dell'edilizia, l'agricoltura (olive e uva), l'allevamento del pollame e l'artigianato del ferro compongono il quadro economico.