Questo sito contribuisce alla audience di

Sant'Elìa a Pianisi

comune in provincia di Campobasso (36 km), 666 m s.m., 67,80 km², 2279 ab. (santeliani), patrono: sant’ Elia (20 luglio).

Centro situato su un colle alla sinistra del fiume Fortore. Sorto dopo il sec. X, si sviluppò nei secoli successivi accogliendo gli abitanti dei borghi sparsi nel circondario e di quelli del distrutto castello di Pianisi. Passato sotto diversi feudatari, fu un prospero centro agricolo e commerciale.§ La parrocchiale di Sant'Elia (restaurata nel sec. XVI) conserva un prezioso paliotto ricamato, notevoli dipinti, sculture e argenti. La cappella cinquecentesca di San Rocco mostra in facciata un bassorilievo romanico. Su un'alta scalinata sorge il convento dei Cappuccini (sec. XVII); la chiesa conserva un altare ligneo di B. da Mentone e tele di P. Gamba.§ L'agricoltura produce olive, cereali, ortaggi e foraggi per l'allevamento. Vi operano aziende alimentari (in particolare frantoi), dell'abbigliamento e della lavorazione del legno. Vi sorge un impianto per la produzione di energia eolica.§ A pochi chilometri dal paese è la chiesetta di San Pietro (forse sec. XI).

Media


Non sono presenti media correlati