Questo sito contribuisce alla audience di

Sant'Eufèmia d'Aspromónte

comune in provincia di Reggio di Calabria (50 km), 450 m s.m., 32,92 km², 4074 ab. (eufemiesi), patrono: sant’ Eufemia (16 settembre).

Centro posto in una conca nell'alta valle della fiumara Torbido; è compreso nel Parco Nazionale dell'Aspromonte. Di origine incerta, fu casale della Contea di Sinopoli. Fu distrutto dai terremoti del 1783 e del 1908. Nel territorio, il 29 agosto 1862 le truppe regie affrontarono i garibaldini e, nello scontro, Garibaldi rimase ferito e venne fatto prigioniero. Nella moderna parrocchiale di San Cosimo è una statua marmorea della Madonna delle Grazie (1568) di Giuseppe Bottone. § L'economia si basa prevalentemente sull'agricoltura (ortaggi, cereali, olive e uva), sull'allevamento e sullo sfruttamento dei boschi (soprattutto legname). Sono sviluppati il settore edile, il commercio del carbone e l'artigianato del legno. È importante il turismo estivo.