Questo sito contribuisce alla audience di

Sarnèlli, Pompèo

letterato italiano (Polignano 1649-Bisceglie 1724). Sacerdote, vescovo di Bisceglie dal 1692, fu un erudito di vasti interessi. Coltivò soprattutto il genere favolistico e l'indagine storica, filologica e archeologica del suo territorio. La sua opera più nota, Posillecheata (1684), è una raccolta di cinque fiabe che traggono pretesto da una gita a Posillipo; in quest'ultimo scritto all'erudizione si affianca, sulle orme del Cunto de li Cunti (postumo, 1634-36) di G. Basile, l'uso del dialetto.

Media


Non sono presenti media correlati