Questo sito contribuisce alla audience di

Sassinòro

comune in provincia di Benevento (43 km), 545 m s.m., 13,17 km², 646 ab. (sassinoresi), patrono: san Michele (8 maggio).

Centro del Matese, posto sul versante destro della valle del fiume Tammaro. Ricordato fin dal 1027 come Sassannorum, appartenne al monastero beneventano di Santa Sofia e, anche nel periodo normanno, fu feudo ecclesiastico. Sotto Federico II venne affidato ai Di Capua, che lo tennero fino al 1566, quando passò ai Carafa. Poi fu degli Allegretti e dei Mazzacane. § La settecentesca parrocchiale di San Michele ha la facciata aperta da un portale barocco ed è sormontata da un robusto campanile cuspidato. Fuori dal paese, in una grotta naturale, è il santuario di Santa Lucia, meta di pellegrinaggi. § L'agricoltura produce cereali, ortaggi, frutta, uva (vino sannio DOC) e olive. È diffuso l'allevamento ovino e bovino. In espansione il turismo estivo.