Questo sito contribuisce alla audience di

Savoir, Alfred

pseudonimo dell'autore teatrale francese di origine polacca A. Poznański (Łódź 1883-Parigi 1934). Le sue commedie, dai dialoghi scintillanti ed estrosi, furono tra i più validi esempi del teatro boulevardier, frizzante e salottiero: La huitième femme de Barbe-Bleue (1921; L'ottava moglie di Barbablù, da cui nel 1938 E. Lubitsch ha tratto un film), La grande-duchesse et le garçon d'étage (1924; La granduchessa e il cameriere). Minor successo ebbero opere più impegnative quali Le figurant dela Gaîté (1926; La comparsa del teatro de la Gaîté); Le dompteur (1926; Il domatore, da J. Théry); Lui (1929; Lui). Svolse anche attività di sceneggiatore cinematografico.