Questo sito contribuisce alla audience di

Scherfig, Hans

romanziere danese (Copenaghen 1905-1979). Esordì col romanzo L'uomo morto (1937), satira dell'ambiente bohémien degli artisti del movimento di Oxford e dello spiritismo. Seguirono Il funzionario sparito (1938), La primavera perduta (1940), feroce accusa al mondo della scuola che crea accademici boriosi e lontani dalla vita, Idealisti (1945), improntato al materialismo marxista, Lo scorpione (1953) e La scimmia smarrita (1964). Scrisse poi Presso i Chirghisi (1965) e Immagini boeme (1967), a carattere documentario. Si è anche dedicato alla letteratura per l'infanzia.

Media


Non sono presenti media correlati