Questo sito contribuisce alla audience di

Schmidt, Otto Juljevič

scienziato ed esploratore russo, vissuto in epoca sovietica (Mogilev 1891-1956). Docente di matematica all'Università di Mosca, dopo aver partecipato a una spedizione russo-tedesca nel Pamir (1928), si dedicò all'esplorazione dell'Artide: nel 1929 condusse il rompighiaccio Sedov alle Svalbard e all'arcipelago di Francesco Giuseppe e nel 1930 alla Severnaja Zemlja. Nel 1932 con il rompighiaccio Sibirjakov percorse in una sola stagione il passaggio di Nord-Est; nel 1934 ritentò l'impresa ma la sua nave Čeljuskin fu stritolata dai ghiacci e l'equipaggio fu salvato dall'intervento dell'aviazione. Nel maggio 1937 organizzò una spedizione per lo studio della deriva della banchisa e delle condizioni di sussistenza al Polo: quattro uomini, sbarcati a poca distanza dal Polo Nord, rimasero alla deriva sul pack fino al febbraio dell'anno successivo. Deputato al Soviet Supremo (1937), fu vicepresidente dell'Accademia delle Scienze dell'URSS.

Media


Non sono presenti media correlati