Questo sito contribuisce alla audience di

Schurz, Carl

giornalista e uomo politico statunitense d'origine tedesca (Liblar, Colonia, 1829-New York 1906). Professore all'Università di Bonn, fu costretto nel 1852 a riparare in America a causa delle sue attività rivoluzionarie durante i moti del 1848-49. Divenuto ben presto una personalità di spicco nel Partito repubblicano, contribuì con la sua oratoria alla vittoria di A. Lincoln, che lo inviò come ministro in Spagna (1861-62). Tornò in patria per partecipare come volontario alla guerra di Secessione; fu nominato generale nel 1863 e combattè nel North Carolina nel 1865. Dopo essere stato corrispondente da Washington del New York Tribune, redattore capo del Detroit Post (oltre che proprietario e coredattore del St. Louis Westliche Post) nel 1866-67, fu senatore dal 1869 al 1875, in rappresentanza del Missouri. L'appoggio che prestò alla candidatura alla presidenza di R. B. Hayes gli procurò poi la nomina a segretario agli Interni (1877-81). Nel 1881 lasciò la carica per tornare al giornalismo come direttore del N. Y. Evening Post ed editorialista (1892-98) dell' Harper's Weekly.

Media


Non sono presenti media correlati