Questo sito contribuisce alla audience di

Sebórga

comune in provincia di Imperia (46 km), 500 m s.m., 4,91 km², 340 ab. (seborghini), patrono: san Martino (11 novembre).

Centro situato nella regione collinare del retroterra di Bordighera. Donato nel 954 dal conte Guido di Ventimiglia all'abbazia benedettina di Lerino, fu elevato al rango di principato con l'autorizzazione a battere moneta propria (sec. XVII) e rimase ai monaci lerinesi fino al 1729, quando passò ai Savoia. Dominano l'abitato, che si sviluppa in senso radiale concentrico, le rovine del castello. La parrocchiale di San Martino è del sec. XVII.§ Rilevante è l'attività turistica connessa soprattutto alla villeggiatura estiva. La floricoltura (rinomate le mimose e le ginestre), l'agricoltura (olive, uva, cereali, ortaggi) e la produzione artigianale di vino e olio completano il quadro economico.

Media


Non sono presenti media correlati