Questo sito contribuisce alla audience di

Serianni, Luca

linguista italiano (Roma 1947). Allievo di A. Castellani, dal 1980 insegna Storia della lingua italiana all'Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Condirettore della rivista Studi linguistici italiani dal 1982 e socio nazionale dell'Accademia della Crusca dal 1990, collabora anche con Lingua nostra e Studi di filologia italiana. Il suo interesse è rivolto soprattutto alla lingua del secolo XIX, campo d'indagine cui ha dedicato numerosi e importanti contributi: Norma dei puristi e lingua d’uso nell’Ottocento (1981), Il primo Ottocento: dall’età giacobina all’Unità (1989), Il secondo Ottocento: dall’Unità alla prima guerra mondiale (1990; inserito, insieme al volume precedente, nella collana “Storia della lingua italiana”, curata da F. Bruni). Ha affrontato anche aspetti storici e normativi di carattere più generale, proponendo una raccolta ragionata di Saggi di storia linguistica italiana (1989), coordinando (in collaborazione con P. Trifone) i tre volumi di un'articolata e originale Storia della lingua italiana (1993-94) e pubblicando con grande successo una Grammatica italiana (1988, seguita, nel 1989, da un'editio minor destinata alle scuole superiori), che dedica un'ampia sezione ai metodi di analisi e produzione di un testo. Serianni è inoltre autore delle edizioni critiche de Il Turamino di S. Bargagli (1976) e dei Testi pratesi del Dugento e dei primi del Trecento (1977). Tra le opere più recenti: Lezioni di grammatica storica italiana (1998), Grammatica, sintassi, dubbi (2000), Introduzione alla lingua poetica italiana (2001) e Viaggiatori, musicisti e poeti (2002).