Questo sito contribuisce alla audience di

Setúbal (distretto)

distretto del Portogallo sudoccidentale, 5163 km², 788.459 ab. (2001), 153 ab./km², capoluogo: Setúbal. Confini: Santarém (N), Évora (NE), Beja (SE), oceano Atlantico (W).

Il suo territorio si estende nell'Estremadura e comprende l'intera penisola omonima che si protende nell'oceano Atlantico tra l'estuario del Tago e la baia di Setúbal. Per lo più pianeggiante, è interessato dal modesto rilievo della Serra da Arrábida (501 m). Il clima è di tipo mediterraneo.All'inizio del sec. XXI la popolazione è in leggero incremento, sia per la redistribuzione dei pesi demografici della vicina capitale, sia per i flussi migratori che dalle regioni interne interessano quelle costiere. Centri importanti, oltre al capoluogo, sono Almada, Barreiro e Montijo. L'aeroporto di riferimento è quello di Lisbona. Il capoluogo gode di un collegamento ferroviario che la congiunge con l'Algarve (Lagos e Faro). § Favorite le produzioni agricole che raggiungono livelli apprezzabili di produttività sulla fascia costiera (uva, agrumi, olive), mentre all'interno, nella regione dell'Alentejo, prevale il latifondo (grano e orzo); sviluppati anche l'allevamento e la pesca. Il settore secondario, concentrato nel capoluogo, è attivo nelle industrie conserviere, metalmeccaniche, cantieristiche, elettrotecniche, chimiche, cartarie e del cemento. Il settore terziario, in fase di sviluppo, si concentra sulla fascia costiera con le attività legate al porto di Setúbal e nel comparto turistico.