Questo sito contribuisce alla audience di

Setúbal (città)

capoluogo del distretto omonimo (Portogallo), 91.108 ab. (2001).

Antica città portuense sulla costa meridionale della penisola di Setúbal, sull'estuario del fiume Sado nella baia di Setúbal (oceano Atlantico). Situata in una delle zone costiere più belle e selvagge dei dintorni di Lisbona, la città, prima importante porto peschereccio, si è trasformata all'inizio del sec. XXI in un noto centro turistico, grazie alle belle spiagge che la circondano e alla vicinanza del Parco nazionale di Arrábida. § Nota sin dall'antichità classica (Coetobix, per Tolomeo; Castobrix, per altri storici antichi; Cetobriga, secondo Strabone, che la credeva di fondazione fenicia), fu anche nota a Francesi (Saint Yves) e a Inglesi (Saint Ubes). Fu più volte residenza reale, specialmente al tempo di Giovanni II (1481-95); ma il terremoto del 1755 distrusse la città antica. Nel 1580 vi approdò la flotta spagnola d'invasione e le truppe del duca d'Alba sconfissero quelle del priore di Crato. Nel 1640 fu riconquistata dai Portoghesi. Nel 1847 fu teatro di un'aspra battaglia fra “cabralisti” e “settembristi”. § Di notevole interesse sono il convento e la chiesa del Gesù (1494), opera forse di D. Boytac, uno dei maggiori rappresentanti dello stile manuelino.

Media


Non sono presenti media correlati