Questo sito contribuisce alla audience di

Sherpa

tribù tibetana stanziata sulle pendici meridionale dell'Everest dove vive prevalentemente di pastorizia. La società degli Sherpa riconosce l'uguaglianza tra gli uomini e tra uomini e donne le quali godono di una relativa indipendenza. Oltre alla monogamia gli Sherpa praticano la poliandria e la poliginia; sono seguaci del buddhismo tibetano e praticano la lingua sherpa, appartenente alla famiglia delle lingue sinotibetane. Dal 1959, anno dell'occupazione cinese del Tibet, gli Sherpa hanno visto ridursi drasticamente la possibilità di praticare il commercio attraverso le frontiere (soprattutto tra il Tibet e le pianure del Nepal). Attualmente vivono di turismo e, dato il loro notevole adattamento alle grandi altitudini, lavorano soprattutto come guide e portatori per le escursioni sull'Himalaya (sherpa è inteso infatti come sinonimo di guida, portatore).

Media


Non sono presenti media correlati