Questo sito contribuisce alla audience di

Shirai, Seiichi

architetto giapponese (Kyōto 1905-1983). Ha lavorato, seguendo soprattutto i principi dell'architettura razionalista e funzionalista del dopoguerra, per costruire essenzialmente uffici pubblici e abitazioni per zone agricole. Questi primi lavori erano caratterizzati da costi piuttosto bassi, con una particolare attenzione alla scelta dei materiali. Nel 1955 Shirai cominciò a diventare noto in contrapposizione con Kenzō Tange, come architetto “popolare”. Nello stesso anno presentò il suo Piano per il Tempio delle catastrofi atomiche, progetto carico di simbolismi esoterici, che divenne il punto di partenza per tutte le sue opere dopo il 1960. Tra i suoi lavori più importanti ricordiamo: tempio Hondō di Zenshō-ji (1958), la struttura “Kutea no le” nella prefettura di Toyama (1965) e la sede centrale della banca Shinwa (1966-75).

Media


Non sono presenti media correlati