Questo sito contribuisce alla audience di

Sivapithecus

sm. latino scientifico (da Siwalik+greco píthēkos, scimmia). Primate fossile miocenico scoperto nei depositi di Siwalik in India (Sivapithecus indicus), ma documentato successivamente anche in Europa e in Africa (Sivapithecus aeuropaeus e Sivapithecus africanus). Gli studiosi tendono a incorporarlo nel gruppo delle Driopitecine (di cui costituirebbe una delle specie) e presumono sia un progenitore dell'orango, separandolo quindi dal Ramapithecus ma accostandolo al Bramapithecus a sua volta posto all'origine dell'evoluzione dello scimpanzé e del gorilla. Il Sivapithecus indicus è conosciuto soprattutto per resti mandibolari e dentari; la sua dentatura è di tipo tipicamente pongide, con molari voluminosi, canini sporgenti sul piano di occlusione, evidente diastema e palato a forma di U; unico carattere che lo accosta ai preominidi è il primo premolare inferiore bicuspidato.

Media


Non sono presenti media correlati