Questo sito contribuisce alla audience di

Soto De Rojas, Pedro

poeta spagnolo (Granada 1584-1658). Canonico nella città natia, frequentò Madrid e i poeti della capitale (appartenne all'Academia Salvaje, 1612), per ritirarsi, dal 1630, nella sua casetta granadina e comporvi due poemi di gusto e stile inconfondibilmente barocchi: Los rayos de Faetón (1639; I raggi di Fetonte) e Paraíso cerrado para muchos, jardines abiertos para pocos (1652; Paradiso chiuso per molti, giardini aperti per pochi). Prima aveva composto liriche meno importanti (Desengaño de amor en rimas, 1623). Poeta aristocratico, schivo, molto sensibile alle bellezze naturali, al colore e alla musica, fu riscoperto dai poeti dell'Avanguardia del Novecento, e in particolare ammirato da F. García Lorca.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti