Questo sito contribuisce alla audience di

Soverìa Sìmeri

comune in provincia di Catanzaro (20 km), 367 m s.m., 22,09 km², 1632 ab. (soveritani), patrono: san Donato (7 agosto).

Centro della fascia collinare presilana, posto nell'entroterra del golfo di Squillace. Fondato alla fine del sec. XVI dalle famiglie Grande e Careri, fu poi dei Borgia, dei Ravaschieri di Napoli, dei De Fiore, dei Barreta-Gonzaga e infine dei De Nobili. Si chiamò Pallavicino fino al 1806.Nell'abitato è la chiesa della Visitazione (sec. XVII); singolare è il Museo Storico della Lambretta, che raccoglie molti modelli a iniziare dal primo, risalente al 1947.§ L'agricoltura produce cereali, ortaggi, barbabietole da zucchero, olive e uva (con produzione di vini pregiati); all'allevamento di ovini e bovini è legata la produzione di latte e carne. Sono presenti imprese meccaniche e dei materiali da costruzione; da segnalare è l'artigianato del vetro soffiato e del ferro battuto.

Media


Non sono presenti media correlati