Questo sito contribuisce alla audience di

Spadolini, Giovanni

giornalista, storico e uomo politico italiano (Firenze 1925-Roma 1994). Direttore de Il Resto del Carlino (1955-68) e del Corriere della Sera (1968-72), senatore dal 1972 nelle liste del PRI, del quale è stato segretario dal 1979 al 1987, è stato ministro dei Beni culturali e ambientali (1974-76) e della Pubblica istruzione (1979), ricoprendo quindi dal giugno 1981 al novembre 1982 la carica di presidente del consiglio (il primo “laico” nella storia della Repubblica) di due successivi governi e poi assumendo il dicastero della Difesa nei governi Craxi (1983-87). Eletto presidente del Senato nel 1987, veniva confermato in tale ruolo dopo le consultazioni politiche del 1992. Nel 1991 è stato nominato senatore a vita. Tra le sue numerose opere: Il '48: realtà e leggenda di una rivoluzione (1948), Il papato socialista (1950), Giolitti e i cattolici (1960), Firenze capitale (1966), Autunno del Risorgimento (1971), Cultura e politica (1976), L'opposizione cattolica (1976), La questione del Concordato (1977), L'Italia della ragione (1978), L'Italia dei laici (1980), Giolitti: un'epoca (1985), L'opposizione laica nell'Italia moderna (1861-1922) (1989), Gli uomini che fecero l'Italia (vol. I, 1989; vol. II, 1991; vol. III, 1993). Nel 1998 è uscito postumo il volume I padri della Repubblica mentre nel 2003 è uscita la raccolta dei discorsi parlamentari Giovanni Spadolini-Discorsi parlamentari, a cura dell'Archivio Storico del Senato della Repubblica, che traccia il percorso intellettuale e politico di Spadolini.

Media


Non sono presenti media correlati