Questo sito contribuisce alla audience di

Sparschuh, Jens

romanziere tedesco (Chemnitz 1955). Giunto alla notorietà dapprima nella R.D.T. con fortunati radiodrammi e con il romanzo Der große Coup (1987; Il colpo grosso) Sparschuh, che proviene da studi filosofici, scandaglia con spiccata ironia i meandri dell'animo umano. Così, per esempio, nei romanzi KopfSprung. Aus den memoiren des letzten deutschen Gedankenlesers (1989; Colpo di testa. Dalle memorie dell'ultimo tedesco che sa leggere il pensiero) e Der Schneemensch (1993; L'uomo di neve). Dopo la satira senza nostalgia del conflitto tra Est e Ovest Das Zimmerspringbrunnen. Ein Heimatroman (1995; La fontanella da camera. Un romanzo patriottico), ha scritto Lavaters Maske (1999; La maschera di Lavater), romanzo ambientato nel mondo di oggi in cui compare uno stravagante filosofo e teologo del sec. XVIII.