Questo sito contribuisce alla audience di

Supervía, Conchita

mezzosoprano spagnola (Barcellona 1895-Londra 1936). Allieva del Colegio de las Damas Negras di Barcellona, esordì (1910) al Colón di Buenos Aires. Perfezionatasi in Italia, dal 1911 (quando fu protagonista, al Costanzi di Roma, della prima italiana del Cavaliere della rosa di R. Strauss) percorse una brillante carriera in Europa e in America, eccezionale interprete di G. Rossini, di W. A. Mozart e di autori contemporanei (M. Ravel, M. De Falla, E. Granados).

Media


Non sono presenti media correlati