Questo sito contribuisce alla audience di

Tartàglia

maschera della Commedia dell'Arte, probabilmente di origine napoletana, che all'inizio del Seicento apparve anche nell'opera buffa napoletana e poi, come personaggio, nelle commedie di C. Gozzi. È un tipo di vecchio notabile presuntuoso e invadente, ridicolo nel vestire e nel parlare – suo principale difetto è un'accentuata balbuzie – e con un aspetto decisamente grottesco: grosso ventre, grossi occhiali sul naso adunco, del tutto privo di capelli. L'abito è verde, con calze bianche, il mantello verde variegato di giallo, grigio l'ampio cappello. Ebbe fortuna per tutto il sec. XVIII.

Media


Non sono presenti media correlati