Questo sito contribuisce alla audience di

Telèutia

(greco Teleutías). Ammiraglio spartano (m. Olinto 381 a. C.), fratellastro del re Agesilao; fu comandante della flotta spartana durante la guerra corinzia ed ebbe dal 392 il comando supremo. Nel 390, alla testa di 27 navi, si diresse verso Rodi, conquistando, prima di giungervi, 10 triere attiche. Nel 388/7, forse come navarco, attaccò il Pireo e depredò presso capo Sunio navi mercantili, per garantire la paga ai suoi soldati. Partecipò in qualità di “armosta” alla spedizione calcidica, durante la quale fu ucciso.

Media


Non sono presenti media correlati