Questo sito contribuisce alla audience di

Trìssino

comune in provincia di Vicenza (20 km), 125 m s.m., 21,93 km², 7794 ab. (trissinesi), patrono: Madonna di Monte Berico (8 settembre).

Centro situato nella val d'Agno. Citato per la prima volta (Drexeno) in un documento del 1175, fu infeudato nel sec. XIII alla famiglia Trissino che ne conservò il possesso fino al sec. XVIII.§ Nella cittadina sorge la parrocchiale, ricostruita all'inizio del sec. XVII: accoglie un'antica acquasantiera, un ciborio del 1438 attribuito a Niccolò da Cornedo e un dipinto della scuola dei Maganza. Tra le numerose ville del territorio la celebre Trissino-Marzotto è il più bell'esempio di villa settecentesca del vicentino, costituita di due edifici circondati da un parco e collegati da una serie di terrazze e ninfei; l'interno è decorato da affreschi di Andrea Porta, mentre le statue che ornano i giardini provengono dalla bottega dei Marinali.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, uva da vino, foraggi), l'allevamento bovino e l'industria, attiva nei comparti elettrotecnico, meccanico, tessile, conciario, poligrafico, alimentare, dell'arredamento (mobili), dell'abbigliamento, della lavorazione dei metalli, del legno, delle materie plastiche.

Media


Non sono presenti media correlati