Questo sito contribuisce alla audience di

Trièi

comune in provincia dell'Ogliastra, 140 m s.m., 28,54 km², 1115 ab. (triesini), patrono: santi Cosma e Damiano (27 settembre).

Centro situato nell'Ogliastrasettentrionale. Nel sec. XI era compreso, nell'ambito del Giudicato di Cagliari, nella curatoria dell'Ogliastra, che poi con lo smembramento del giudicato (1258) passò ai Visconti, giudici di Gallura, e successivamente ai pisani. Conquistato dagli Aragonesi, fu feudo di Berengario Carroz (1324) e incorporato nella Contea di Quirra (1363), eretta a marchesato per i Centelles nel 1603 e passata (1798) agli Osorio de la Cueva, che ne erano signori al tempo dell'abolizione dei feudi (1839).§ Nei dintorni sorgono la fortezza nuragica di Bau Nuraxi, con torre centrale e un vasto muro di difesa che incorpora quattro torri, e una grande “tomba dei giganti” a Osono.§ L'economia si basa sull'agricoltura (uva, cereali), sull'allevamento di ovini, caprini ed equini selezionati, sulla produzione di formaggi tipici, vini pregiati e miele; attività artigianali e turismo estivo completano il quadro economico.

Media


Non sono presenti media correlati