Questo sito contribuisce alla audience di

Turània

comune in provincia di Rieti (57 km), 703 m s.m., 8,60 km², 272 ab. (turanensi), patrono: sant’ Andrea (30 novembre).

Centro della Sabina nella media valle del fiume Turano. Possesso degli Orsini (sec. XIV), passò nel 1558 ai Tuttavilla, ai Muti (1573), dal 1632 ai Borghese e infine alla Chiesa. Fino al 1950 si chiamò Petescia. Un mulino del sec. XVI, ristrutturato, è ancora funzionante.§ L'economia si basa sull'agricoltura con cereali, patate e uva, sull'allevamento e sulla silvicoltura, cui si collegano aziende di lavorazione del legno e dei materiali da costruzione.

Media


Non sono presenti media correlati