Questo sito contribuisce alla audience di

UMTS

acronimo dell'inglese Universal Mobile Telecommunications System, standard europeo per telecomunicazioni, definito anche cellulare della terza generazione. L'UMTS utilizza una modalità a banda larga che può gestire la trasmissione dati ad alta velocità (fino a un massimo di due milioni di bit al secondo, 10.000 volte superiore a quella del sistema GSM), in modo da permettere anche il flusso di immagini in movimento, collegamenti a Internet e suoni ad alta fedeltà. Il sistema UMTS è stato concepito per sostituire il sistema GSM, migliorandone le caratteristiche relative alla velocità di trasmissione di segnali digitali: infatti, anche con l'introduzione del servizio GPRS, alcuni tipi di servizi (la trasmissione di segnali in video, la posta elettronica, la navigazione su Internet a capacità grafica totale e, in generale, svariati tipi di comunicazioni multimediali) restano al di fuori delle possibilità dei sistemi di telefonia cellulare, a causa dell'insufficienza della larghezza di banda disponibile. Appare anche evidente che tali servizi a larga banda necessitano di uno standard di telefonia cellulare valido a livello mondiale, essendo l'ambito di tali tipi di servizi geograficamente illimitato. Nello standard UMTS, messo a punto nell'ambito del progetto IMT-2000, vengono presi in esame due tipi di requisiti: la velocità di trasmissione dei dati a disposizione dell'utente mobile (espressa in kbit/s o Mbit/s) e quella di spostamento dell'utente stesso nell'ambito della rete. Risulta infatti che, a velocità di trasmissione digitali molto elevate, devono corrispondere velocità di spostamento dell'utente relativamente basse, a causa dei vincoli imposti dai segnali di sincronismo dei canali di trasmissione. Pertanto, il sistema UMTS prevede canali da 2 Mbit/s per utenti in movimento con velocità inferiori ai 10 km/h (o al limite fermi), 384 kbit/s per velocità fino ai 120 km/h e 144 kbit/s per velocità fino ai 500 km/h. Le modalità di connessione alla rete radiomobile utilizzano sistemi di multiplazione a divisione di codice CDMA (Code Division Multiple Access, sistemi di accesso multiplo a divisione di codice). Il sistema UMTS è armonizzato con altri sistemi analoghi a livello mondiale nell'ambito del progetto G3G (Global Third Generation, sistemi globali di terza generazione). La rete UMTS si basa su una rete radiomobile detta UTRAN (UMTS Terrestrial Radio Access Network, rete UMTS di accesso radiomobile terrestre), costituita da stazioni base dette BS, simili alle BTS del sistema GSM. I terminali mobili UMTS (telefonini) sono di tipo palmare e funzionano nelle due modalità UMTS e GSM. Nella rete UMTS sono previsti vari punti di interconnessione con le reti GSM e GPRS. Lo spettro di frequenze utilizzato nel sistema radiomobile UMTS abbraccia varie gamme (da 1900 a 2025 MHz, da 2110 a 2200 MHz, ecc.), parte delle quali riservate alla telefonia satellitare. I telefoni cellulari con il sistema UMTS possono funzionare anche con le reti GSM europee e con gli standard impiegati negli Stati Uniti e in Giappone, mentre è tecnicamente impossibile il contrario.

Media


Non sono presenti media correlati