Questo sito contribuisce alla audience di

Ubu re

(Ubu roi). Opera teatrale (1896) di Alfred Jarry. Père Ubu, enorme e grottesco personaggio, fanfarone quanto vigliacco, sottrae con la forza il potere al re polacco Venceslao e instaura un regime crudele al solo scopo di arricchirsi. Sconfitto, ripara in esilio. L'opera, sotto forma di farsa satirica ed epica, vuol essere una denuncia delle tirannidi del mondo moderno. Ha conosciuto, dopo l'entusiasmo dei surrealisti, un vivo successo sulle scene d'oggi. Le gesta di Ubu continuarono con Ubu cocu (1896; Ubu cornuto), Ubu enchaîné (1900; Ubu incatenato) e Ubu sur la butte (1901; Ubu sulla collina).

Media


Non sono presenti media correlati