Questo sito contribuisce alla audience di

Vallóne, Raf

(Raffaèle), attore italiano (Tropea, Catanzaro, 1916-Roma 2002). Protagonista “positivo” del neorealismo popolare (Riso amaro, 1949; Non c'è pace tra gli ulivi, 1950; Il cammino della speranza, 1950; Roma ore 11, 1952; La spiaggia, 1953), interpretò anche il Cristo proibito (1951) di C. Malaparte, Camicie rosse (1952) e, in Francia, Teresa Raquin (1953). La sua fortuna teatrale fu legata al dramma di A. MillerUno sguardo dal ponte, portato in scena a Parigi nel 1958 e in Italia nel 1967, nonché sullo schermo nel 1962 da S. Lumet. Presente anche in televisione (protagonista del Mulino del Po, 1962; in Cristoforo Colombo, 1985 ecc.), alternò l'attività teatrale (Il costruttore Solness, di H. Ibsen, 1975; Nostalgia, di F. Jung, 1984; Luci di Bohème, di Valle-Inclán, 1985; La medesima strada, 1987; Tito Andronico, 1989) a quella cinematografica (La ciociara, 1960; Una voglia da morire, 1965; L'altra faccia di mezzanotte, 1977; Il magnate greco, 1978; Retour à Marseille, 1980; Lion of the Desert, 1981; A Time to Die, 1983).

Media


Non sono presenti media correlati