Questo sito contribuisce alla audience di

Vallelònga

comune in provincia di Vibo Valentia (25 km), 646 m s.m., 17,53 km², 759 ab. (vallelonghesi), patrono: Madonna di Monserrato (seconda domenica di luglio).

Centro del versante tirrenico delle Serre, posto alle falde occidentali del monte Cucco. Sorto attorno a un convento basiliano e in origine citato col nome di Nicefora, fu più volte saccheggiato dai Saraceni. Fino al 1648 seguì le vicende della contea di Soriano; dal 1672 appartenne alla famiglia dei Castiglione Morelli. Fu gravemente danneggiato dal terremoto del 1783.§ Alcuni edifici conservano belle ringhiere in ferro battuto ed elementi architettonici sei-settecenteschi. La basilica barocca di Santa Maria Maggiore o di Monserrato, meta di pellegrinaggi, custodisce pregevoli tele di A. Cefaly (sec. XIX).§ L'agricoltura produce cereali, ortaggi, uva, olive e frutta ed è praticato l'allevamento ovino e caprino. Il paese è meta di villeggiatura. In località Calvario si trova una sorgente di acque oligominerali.

Media


Non sono presenti media correlati