Questo sito contribuisce alla audience di

Vitéz, János

umanista ungherese (Zredna 1408-Buda 1472). Fu precettore di Giovanni Hunyadi e poi di suo figlio Mattia Corvino. Nominato vescovo di Várad e poi arcivescovo di Esztergom (1465), fu imprigionato per aver ordito una congiura contro Mattia e liberato poco prima della morte. Primo umanista ungherese di rilievo, costituì a Buda il primo nucleo della famosa Biblioteca Corvina. La raccolta delle sue lettere, fatta già nel 1451, servì da manuale di epistolografia diplomatica.

Media


Non sono presenti media correlati