Questo sito contribuisce alla audience di

Vitrùvio Pollióne

(latino Vitruvíus Pollío). Architetto e trattatista romano (sec. I a. C.). Poche notizie si hanno della sua attività di architetto; fu autore del De architectura, in dieci libri, dedicato ad Augusto, unico testo di trattatistica pervenutoci dall'antichità. Ispirato a fonti greche (donde le frequenti oscurità del testo) il trattato affronta l'intera problematica architettonica, dalla forma della città ai problemi tecnici, distributivi, tipologici, di estetica e di “decoro” dell'edificio. Il testo vitruviano, ancora noto lungo il Medioevo, fu riscoperto nel 1414 a Montecassino e attraverso le numerose edizioni (editio princeps 1486; prima edizione a stampa 1511; prima traduzione a stampa 1521) esercitò un'enorme influenza sugli architetti-trattatisti rinascimentali, da L. B. Alberti al Palladio.

Media


Non sono presenti media correlati