Questo sito contribuisce alla audience di

Weerasethakul, Apichatpong

regista cinematografico e artista thailandese (Bangkok 1970). In seguito a una laurea in architettura e a un master sul cinema a Chicago, nel 1994 ha fondato una casa di produzione video. Dopo decine di cortometraggi e installazioni di video-arte, Weerasethakul ha esordito con il film sperimentale Dokfa nai meuman (Mysterious Object at Noon, 2000), premiato in diverse manifestazioni sia in Asia, sia in Occidente; il successivo Sud sanaeha (Blissfully Yours, 2002) è stato premiato al Festival di Cannes. Nel 2003 ha diretto insieme a Michael Shaowanasai il film musicale Hua jai tor ra nong (The Adventure of Iron Pussy); nel 2004 gira il dramma psicologico Sud pralad (Tropical Malady), vincitore del premio della giuria a Cannes, mentre il film drammatico Sang sattawat (Syndromes and a Century, 2006) è presentato alla Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2009 fa parte della giuria del 62° Festival di Cannes, mentre nel 2010 presenta, sempre a Cannes, il film Loong Boonmee Raleuk Chat (Uncle Boonmee Who Can Recall His Past Lives), con cui vince la Palma d'oro come miglior film. Come artista prende parte a diverse manifestazioni e mostre in tutto il mondo (Biennale di İstanbul, 2001; Triennale di Torino, 2005; Biennale di Liverpool, 2006; Frieze Art Fair di Londra, 2006). Nel 2012 dirige il film Mekong Hotel.

Media


Non sono presenti media correlati