Questo sito contribuisce alla audience di

Wert, Jacques de-

(anche Giackes Werth o Jaches Vuert), compositore fiammingo (Wert, Anversa, 1535-Mantova 1596). Giovanissimo, fu portato a Napoli dove fu cantore di corte, poi passò al servizio dei Gonzaga di Novellara e fu attivo anche alla corte degli Estensi, a Milano e alla corte di Mantova. Ebbe tra i suoi allievi G. G. Castoldi, C. Monteverdi e B. Pallavicino. Sapiente contrappuntista, scrisse composizioni sacre e profane, tra cui undici libri di madrigali.