Questo sito contribuisce alla audience di

Pallavicino, Stéfano Benedétto

letterato italiano (Padova 1672-Dresda 1742). Figlio del compositore Carlo, ebbe incarichi politici e letterari in varie corti tedesche. Divenuto famoso per la traduzione delle Odi di Orazio, elogiata dall'Algarotti, scrisse anche vari libretti d'opera (tra i quali Teofane, 1719, musicata da Antonio Lotti) e un Discorso della musica (1732) contro la moda dei castrati e i virtuosismi canori dell'epoca.