Questo sito contribuisce alla audience di

Winter, Zikmund

scrittore ceco (Praga 1846-Reichenhall 1912). Storico e archivista, lasciò importanti studi sui sec. XV e XVI. Nei primi racconti storici prevale il carattere documentaristico, ma già Il baccelliere indisciplinato (1883, ridotto anche per il teatro e per il cinema) ebbe grande successo. Tra i migliori, sono da ricordare Corto è il suo mondo (1893), Una ragazza leggera (1893) e Rosina trovatella (1905). Il capolavoro di Winter, il romanzo Maestro Campanus (1909), è la biografia di uno studioso ceco che inutilmente cerca di salvare l'università praghese dall'intervento dei gesuiti dopo la battaglia della Montagna Bianca.