Questo sito contribuisce alla audience di

Yangon

Guarda l'indice

(Rangoon). Capoluogo dello Stato omonimo del Myanmar (Birmania), 5.209.541 ab. (2014).

Generalità

Situata nella parte meridionale del Paese, a ca. 30 km di distanza dalla costa del Mar delle Andamane. Posta sul fiume Hlaing, che in corrispondenza della città assume il nome di Rangoon e che costituisce il ramo più orientale del delta dell'Ayeyarwady, è collegata mediante numerose rotabili ai principali centri dell'interno ed è capolinea della ferrovia per Mandalay e Myitkyina e delle linee per Pyé (Prome) e Ye; è inoltre allacciata ai fiumi Ayeyarwady e Sittoung tramite due canali navigabili, rispettivamente il Twante e il Pegu-Sittang. Lo sviluppo economico e demografico di Yangon data a partire dal 1852, anno in cui fu conquistata dagli Inglesi, che ne fecero il capoluogo della Birmania Inferiore nel 1862 e la capitale della Birmania nel 1886, ponendo le basi di cospicue attività commerciali e industriali: è sede infatti di complessi alimentari (oleifici, zuccherifici, birrifici), siderurgici, chimici (sapone, colori, gomma), tessili (cotone, fibre artificiali), metalmeccanici, petrolchimici, cantieristici, del legno, del tabacco, del vetro e dei materiali da costruzione. La ragione prima dell'espansione di Yangon risiede tuttavia nel commercio: la città è infatti un attivissimo centro portuale , attraverso il quale passano i quattro quinti delle merci importate o esportate in Myanmar. Università (1920). Aeroporto internazionale a Mingaladon, 15 km a N dell'abitato. Anche Rangun; in birmano, Yangon.

Storia

Considerata sin dalla sua fondazione (sec. VI a. C.) un centro religioso (la città ospita peraltro il più importante monumento religioso della Birmania, lo Shwedagon), Yangon assurse a notorietà nel 1755 quando divenne capitale della Birmania a opera di Alaungpaya, che le diede anche l'attuale nome: Yangon, cioè “fine della lotta”, a significare appunto la conclusione delle varie guerre interne di cui egli era risultato vincitore. Gli Inglesi occuparono Yangon nel 1824 e poi di nuovo nel 1852, mettendola con tutta la provincia di Pegu sotto l'amministrazione della East India Company. L'importanza di Yangon andò sempre crescendo e così pure la sua estensione, grazie anche alla realizzazione di imponenti opere idrauliche, rese necessarie per difendere la città dalle maree. Nel 1941-42 fu conquistata dai Giapponesi, nel 1945 venne ripresa dagli Inglesi e dal 1948 al 2005 fu la capitale di Myanmar.

Media

Rangoon.Rangoon.