Questo sito contribuisce alla audience di

Zalewsky, Sigismóndo

basso baritono russo (Kijev 1885-?). Allievo di Cotogni a Roma, esordì a Pietroburgo nel 1907 in Evgenij Onegin. Fuggì dalla Russia nel 1919 e si stabilì in Italia. Invitato da A. Toscanini alla Scala nel 1922, offrì una splendida interpretazione del Boris, che poi presentò in tutta Italia, in Spagna e in America Latina. Affrontò raramente altri ruoli, tra i quali notevole il Don Chisciotte di Massenet. Si ritirò dalle scene nel 1935.

Media


Non sono presenti media correlati