Questo sito contribuisce alla audience di

Zaròto, Antònio

(anche Zarotto). Tipografo italiano (Parma 1450-Milano 1510). Fu attivo a Milano dal 1470 al 1504, inizialmente in società con P. Castaldi e con il fratello Francesco, poi con G. Orsoni, P. A. da Castiglione e gli umanisti Cola Montano e Gabriele Paveri Fontana. Tra le 176 edizioni che portano il suo nome prevalgono i testi classici e umanistici, a cominciare dal Festo, dal Mela e dall'Alberti stampati nel 1471 e dal Virgilio del 1472. Zaroto fu anche il primo a stampare in Italia testi liturgici, con il Missale Romanum (1474) e il Missale Ambrosianum (1475); stampò inoltre non pochi testi volgari, tra cui il Decameron (1476), L'Acerba (1484) e il Canzoniere del Petrarca (1494).

Media


Non sono presenti media correlati