Questo sito contribuisce alla audience di

Zibaldóne americano

(Silvas americanas). Poemi del venezuelano A. Bello. Composti dopo il conseguimento dell'indipendenza da parte delle ex colonie spagnole d'America, da un patriota illustre che era anche un autentico umanista, vollero essere le Georgiche del Nuovo mondo, cioè inni al lavoro dei campi, pacifico e fecondo, e alla fraternità dei popoli americani ed europei, dimentichi finalmente degli orrori della guerra. Questi sentimenti, che non sono per Bello vana retorica, danno alle Silvas, e soprattutto alla prima (All'agricoltura della Zona Torrida, 1826), un afflato lirico e una serenità naturalistica e classica, poche volte conseguiti nella poesia latino-americana.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti