Questo sito contribuisce alla audience di

Ziyā Pascià

scrittore e uomo politico turco (İstanbul 1825-Adana 1880). Funzionario di corte, aderì nel 1867 alla società segreta dei Giovani Ottomani e per questo dovette fuggire in Europa. Ritornato in patria, lavorò alla stesura della Costituzione del 1876 ma fu poi emarginato dalla vita politica. La produzione di Ziyā Pascià, in prosa e in versi, svolge temi sociali e politici valendosi spesso dell'uso della satira. È autore anche di un'antologia della poesia turca, araba e persiana.

Media


Non sono presenti media correlati