Questo sito contribuisce alla audience di

antidiabètico

agg. e sm. (pl. m. -ci) [da anti-2+diabete].

1) Agg., che si propone la lotta contro il diabete dal punto di vista preventivo e curativo: lega antidiabetica.

2) Agg. e sm., di farmaco che combatte il diabete.I farmaci per la cura del diabete mellito sono l'insulina e gli antidiabetici orali, o ipoglicemizzantI orali.L'insulina somministrata ai diabetici è un ormone analogo a quello normalmente presente nell'organismo umano. In passato veniva estratta dal pancreas di animali (bovini e soprattutto suini); oggi viene invece prodotta con tecniche di ingegneria genetica, nei quattro tipi con diversa durata di azione: breve (insulina solubile, insulina lispro e insulina aspart),intermedia (insulina isolano, la zinco insulina), lunga (zinco-insulina cristallina). Viene iniettata per via sottocutanea.Gli antidiabetici orali o ipoglicemizzanti orali sono sostanze che stimolano la produzione di insulina da parte del pancreas del paziente, quando esso riesce ancora a produrne.Insulina e antidiabetici orali hanno come effetto comune la riduzione del livello di glucosio nel sangue (glicemia), che nel diabete è superiore alla norma. L'insulina è indicata nel trattamento delle forme di diabete insulino-dipendenti (diabete di tipo 1 o IDDM-diabete mellito insulino dipendente), ossia quando l'organismo non è più in grado di produrre insulina o ne produce una forma alterata, non funzionante. L'insulina, indipendentemente dal tipo di diabete, è anche il farmaco antidiabetico che viene scelto in gravidanza, in occasione di interventi chirurgici, durante malattie infettive gravi e in presenza di complicazioni cardiocircolatorie del diabete.Agli antidiabetici orali si ricorre invece nelle forme dette «non insulino-dipendenti» (diabete tipo 2 o NIDM-diabete mellito non insulino dipendente) o in associazione all'insulina in casi particolari.

Media


Non sono presenti media correlati