Questo sito contribuisce alla audience di

elicoidale

agg. [sec. XIX; da elicoide].

1) Che si riferisce all'elica: superficie elicoide; moto elicoidale.

2) A forma di elica, che si avvolge a elica. In particolare: A) nella tecnica, filo elicoidale, fune costituita da tre fili di acciaio avvolti a elica, usata nelle cave per tagliare il marmo; il filo elicoidale, chiuso su se stesso, è sostenuto da un sistema di pulegge e messo in tensione da un contrappeso; il taglio avviene premendo sulla roccia, mediante pulegge di guida, il filo elicoidale, che viene fatto scorrere da un motore e trascina un'opportuna polvere abrasiva. Punta elicoidale, punta da trapano sulla cui superficie laterale sono ricavate delle scanalature che si sviluppano secondo eliche. Le punte elicoidali vengono usate soprattutto per la foratura dei metalli. B) In telecomunicazioni, antenna elicoidale, antenna di spiccata direzionalità costituita da un piano o reticolo metallico e da un conduttore filiforme avvolto a elica intorno a un asse coincidente con la direzione di massima captazione o radiazione, ortogonale al piano posteriore di riflessione. Quest'antenna opera senza un particolare piano di polarizzazione, per tale motivo viene utilizzata per lo studio della ionosfera e per le telecomunicazioni e teleoperazioni con i satelliti e le stazioni spaziali.

Media


Non sono presenti media correlati