Questo sito contribuisce alla audience di

làtice

sm. [sec. XIX; dal latino latex-ícis, sostanza liquida].

1) Lett., liquido, umore, acqua corrente.

2) Liquido contenuto nei laticiferi di molte specie di Angiosperme: generalmente è bianco, ma può essere anche giallo, bruno o incolore. È formato da una fase acquosa contenente disciolti, emulsionati, in sospensione o allo stato solido materiali anche molto diversi (amido, zuccheri, inulina, proteine, mucillagini, cere, oli essenziali, enzimi, gomme, ecc.). A contatto con l'aria generalmente imbrunisce e si rapprende, formando un coagulo dal quale si separa una frazione sierosa. Per il forte stato di turgore dei laticiferi, il latice cola dalle lesioni, ciò permette di estrarlo mediante incisioni o tagli opportunamente praticati; in molte specie infatti esso contiene sostanze di grande utilità per l'uomo, prime fra tutte le gomme elastiche e gli alcaloidi.

Media


Non sono presenti media correlati